Via prolung. piazza Gramsci - 73025 MARTANO (LE) - Tel. e Fax: 0836 575455
Logo Unione Europeo Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca Logo Grecia
Alternanza Scuola Lavoro
Uno dei presupposti fondamentali per un’efficace formazione dei giovani e per un loro inserimento nel mercato del lavoro, consiste, sicuramente, in una preparazione flessibile e costantemente aggiornata, capace di adeguarsi alle mutevoli esigenze e alle continue evoluzioni che caratterizzano le figure professionali della società post-industriale. 

 

 
L'Alternanza Scuola-Lavoro è……………

 

                      

UN PONTE CHE COLLEGA DUE CULTURE: quella relativa alla Formazione del cittadino e quella del Lavoro. Con questo collegamento, si favorisce l'introduzione nel curricolo scolastico, di linguaggi, metodologie, modelli organizzativi mutuati da esperienze di ricerca e formazione diretta, estranee al mondo della scuola. Le esperienze di formazione in aziende, strutture, enti o istituzioni, consentono ai nostri alunni di poter verificare sul campo i saperi formalizzati acquisiti in aula, di comprendere meglio l'ambiente socioeconomico, le proprie inclinazioni e l'adeguatezza della propria preparazione culturale e pratica. 

 

L’Alternanza Scuola-Lavoro è una delle esperienze più significative che gli allievi possano sperimentare nella loro carriera scolastica ed è oggi una modalità didattica-formativa che ha lo scopo di avvicinare gli studenti ad una concreta realtà di lavoro, integrando la parte teorica con quella pratica. 

L’obiettivo fondamentale è quello di accrescere la motivazione allo studio e di guidare i giovani nella scoperta delle vocazioni personali, degli interessi e degli stili di apprendimento individuali, arricchendo la formazione scolastica con l'acquisizione di competenze maturate "sul campo".

 

 

 

L’I.I.S.S. “Salvatore Trinchese”, da circa 20 anni, è impegnato in tale sperimentazione, attraverso la realizzazione di percorsi formativi di ASL in qualificate aziende, strutture, enti e istituzioni della provincia e del territorio nazionale. 

 

La progettazione congiunta tra la nostra scuola e il sistema produttivo, con l’esperienza concreta in un ambiente di lavoro, ha permesso di generare “autentica” innovazione didattica e ha consentito ai nostri allievi di acquisire le competenze necessarie per un corretto approccio con il variegato ”Mondo del lavoro”.

I NOSTRI Percorsi Formativi di Alternanza Scuola-Lavoro prevedono il supporto di un Tutor Scolastico (docente interno), che svolge il ruolo di assistenza e guida agli studenti e di un Tutor Aziendale (Esperto dell’azienda ospitante), che  favorisce l’inserimento dello studente nel contesto operativo, lo assiste nell’esperienza formativa sul lavoro e fornisce alla scuola tutti gli elementi atti a verificare e valutare le attività svolte dai nostri allievi e l’efficacia dei processi formativi. Vi è poi un Referente di Progetto A.S.L. che si occupa di organizzare e coordinare le attività dei vari percorsi cercando di seguirne il corretto ed efficace svolgimento.

 

A conclusione dei percorsi in Alternanza, l’I.I.S.S. “S. Trinchese” rilascia una Certificazione relativa alle competenze acquisite nelle esperienze lavorative.

 
 
L'Alternanza Scuola-Lavoro, viene introdotta, a livello ordinamentale(obbligatoriamente) con l'art. 4 della legge di Riforma, che prevede la possibilità, per gli studenti che hanno compiuto il 15º anno di età, di realizzare i corsi del secondo ciclo alternando periodi di studio e di lavoro.

 

Le finalità restano invariate rispetto a quanto definito dalla legge 77/2005 che l'ha istituita: 

 

a) attuare modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, rispetto agli esiti dei percorsi del secondo ciclo, per collegare sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica; 

 

b) arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro; 

c) favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali; 

d) realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile, 

e) correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.