Via prolung. piazza Gramsci - 73025 MARTANO (LE) - Tel. e Fax: 0836 575455
Logo Unione Europeo Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca Logo Grecia
Progetto "Via delle Donne"

Progetto "Via delle Donne" - Seconda Annualità - in collaborazione con Fondazione con il Sud/Osservatorio  D. Unisalento 

 

Il giorno 21 Ottobre 2019, presso la Biblioteca  della Sede centrale, prenderanno avvio nell'ambito dei Percorsi Formativi P.CT.O. ASL, per le classi 4A T. Soc. San., 5A T. Soc. San e 5B T. Soc. San. dell'Istituto Professionale Servizi Socio Sanitari,  le attività formative relative alla Seconda Annualità del Progetto "Via delle Donne", a cura del Centro Antiviolenza Il Melograno Comunità S. Francesco Coop. Sociale Osservatorio  Unisalento e sostenuto dalla Fondazione con il Sud.

......."la violenza contro le donne è un fenomeno ampio e diffuso, secondo i dati rilevati dall'Istat nel 2016 in Italia 6 milioni 788 mila donne hanno subito, nel corso della propria vita, una qualche forma di violenza fisica o sessuale Nonostante le importanti conquiste, le discrinzinazioni nei confronti delle donne esistono ancora oggi, in forme sempre più sottili e articolate. Si tratta di violazioni del diritti civili, politici, economici, sociali e culturali che si fondano, nella maggior parte dei casi, sulla discriminazione di genere.

 La violenza contro le donne è un fenomeno strutturale, con origini culturali e frutto di relazioni storicamente diseguali tra il genere femminile e quello maschile. Tali premesse richiedono che il contrasto al fenomeno della violenza di genere non si limiti alla realizzazione di interventi di protezione delle donne vittime, bensì si strutturi con interventi diversificati che, coinvolgendo varie categorie di persone, promuovano il cambiamento del modello dominante che vede l'uomo agire sopraffazioni sulla donna utilizzando la violenza come strumento per mantenere il potere. I giovani e le giovani sperimenteranno diverse forme di violenza di genere nel corso della loro vita. In molti casi, tutto ciò avrà un impatto significativo sul benessere, sul livello di istruzione e sulle loro relazioni. Le giovani donne e giovani uomini, necessitano di sistemi di sostegno e luoghi sicuri per sviluppare degli atteggiamenti positivi nei confronti delle loro relazioni al fine di respingere quei valori e quelle credenze che si basano su comportamenti violenti'.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.